Orto botanico – Il giardino sottovico parte 1

Foto di Grazia Casini

Il giardino botanico di Vico d’Elsa è una struttura che ospita già una serra di 200 mq di piante grasse e succulente anche di particolare rarità. Nel suo secondo lotto saranno previste le cinque aree dei sensi dell’essere umano. L’obiettivo è l’inserimento lavorativo dei diversamente abili. Essi, infatti, lavoreranno all’aria aperta relazionandosi con la natura ed il paesaggio. Saranno affiancati da personale specializzato e il lavoro sarà portato avanti dai volontari che hanno già seguito corsi di formazione. Il giardino è aperto a tutti ed è già visitabile nel suo primo lotto (la serra di 200 mq, la reception e un gazebo per laboratori, corsi, progetti ecc.). Nella serra sono attualmente custodite e protette piante grasse provenienti dai cinque continenti.
Il “Giardino di Vico“, sulla strada che da Poggibonsi, conduce a Certaldo, è appena all’inizio del paese di Vico d’Elsa: questo gioiellino è nato grazie all’iniziativa di un picolo gruppo di “paesani” volontari e collezionisti di piante grasse.